Consegna a domicilio gratuita per ordini superiori ad 89€!
Articolo
media

CELLULITE

La cellulite è un disordine del tessuto connettivo molto frequente e le sue manifestazioni influiscono spesso sul benessere generale delle donne, le più colpite dalla così detta “ pelle a buccia d’arancia”.

Il rallentamento della circolazione linfatica e venosa favorisce il ristagno delle scorie metaboliche e la conseguente infiammazione. Quando la parete non funziona in modo sufficiente, il liquido trasuda negli spazi interstiziali del tessuto sottocutaneo, che si gonfia aumentando la pressione sugli adipociti e riducendo gli scambi di ossigeno e sostanze nutritive. Contemporaneamente nel tessuto connettivo si accumulano sostanze infiammatorie e si osserva un processo di polimerizzazione dell’acido ialuronico, con ispessimento della sostanza fondamentale e formazione di uno stato di gel duro che modifica la struttura del tessuto adiposo sottocutaneo.

Con il passare del tempo l’infiammazione tende a cronicizzarsi, danneggiando progressivamente le fibre connettivali e determinando la formazione di noduli che tendono a sclerotizzare.

Si distinguono bene 3 fasi di cellulite:

  1. La fase edematosa, che colpisce prevalentemente gli arti inferiori, con edemi e proecessi infiammatori. La cute risulta calda al tatto.
  2. La cellulite compatta che interessa specialmente cosce, ginocchia e natiche con formazioni granulose di consistenza dura.
  3. Una cellulite molle, caratterizzata da una consistenza spugnosa, spesso accompagnata da smagliature con presenza di cute fredda.


Tra i fattori che predispongono all’insorgenza della cellulite, alcuni sono di carattere costituzionale e genetico.
Quelli determinanti sono di natura ormonale, con particolare coinvolgimento degli ormoni sessuali, surrenalici e tiroidei.

Inoltre possono essere importanti anche difetti posturali od osteoarticolari, insufficienze digestive e metaboliche, assunzione di farmaci che inducono al ritenzione idrica (contraccettivi orali, tranquillanti, analgesici, cortisonici, ecc) e cattive abitudini quotidiane ( eccessiva sedentarietà, fumo, abiti troppo stretti).

Per diminuire il rischio di cellulite è bene eseguire un’alimentazione corretta, ricca di frutta e verdura ma povera di carboidrati e grassi, zuccheri e sale. Bere molta acqua e praticare esercizio fisico.

  • Scritto il : 01/07/2020
MENU